Filetto tricolore
Ingredienti
  • 1 fetta di filetto di maiale
  • 1 fetta di pancetta stufata
  • mezzo bicchiere di vino Cabernet rosso
  • olio d'oliva q.b.
  • 2 manciate di rucola
  • 6/7 pomodorini datterini
  • 20 gr di formaggio Montasio Vecchio Piave Dop a scaglie
  • 20 gr di formaggio Montasio Vecchio Piave Dop PER IL PESTO
  • 20 gr di formaggio parmigiano reggiano PER IL PESTO
La ricetta
Avvolgere la fetta di filetto nella pancetta stufata e rosolarla nell'olio d'oliva, sfumare con il mezzo bicchiere di Cabernet rosso e finire la cottura. PER IL PESTO Prendere il Montasio Vecchio Piave, il Parmigiano, una manciata di rucola e olio d'oliva (q.b.), tritare in modo grossolano (no finemente!). Servire il filetto con sopra due cucchiai di pesto, accompagnato con il resto della rucola, i pomodorini tagliati a spicchi e le scaglie di Montasio Vecchio Piave.
La mia storia
La mia è una vecchia ricetta di famiglia. Ricordo quando si faceva il maiale fatto in casa mio nonno passava a mia madre un pezzo di carne e diceva che era filetto, lo tagliava a fette, lo faceva rosolare nell'olio e nel burro fatto in casa e terminava la cottura con del vino rosso. La carne emanava proprio un profumo delizioso che mi è rimasto impresso fino a oggi. Mia mamma raccoglieva il radicchio rosso e verde dall'orto di casa nostra, li condiva con il lardo. Preparava i piatti mettendo il radicchio, il filetto e una fetta di caciotta fatta in casa. Il nonno lo chiamava: il piatto della patria. Nel tempo sono cambiate tante cose, ho cambiato e aggiunto degli ingredienti per i figli; ma per me rimane comunque il filetto della patria (tricolore).
Marilena, TV il 16 luglio 2018