Lasagne della domenica
Ingredienti

Per la sfoglia:

  • 4 etti di farina
  • 3 uova
  • un pugno di spinaci lessati e tritati

Per il ragù:

  • 300 gr. di macinato misto
  • 300 gr. di salsa di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • olio
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo

Per la besciamella:

  • 1 litro di latte intero
  • 100 gr. di burro
  • 100 gr. di farina
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di noce moscata
  • 100 gr. di forma grattugiata
La ricetta
Come prima cosa bisogna preparare la sfoglia con farina, uova e spinaci e fai riposare mezz’ora. Poi occorre dedicarsi alla preparazione del sugo con sedano, carota, cipolla tritati nell’olio e fai soffriggere. Aggiungi il macinato e fai rosolare bene, poi aggiungi la salsa di pomodoro, aggiusta di sale, pepe e prezzemolo. Cuoci a fuoco basso per circa un ora. Tira la sfoglia, tagliala in pezzi (10×20) Metti a bollire una pentola di acqua salata con un goccio di olio, fai lessare la pasta, scola e asciuga con un canovaccio. Ora è il momento della besciamella che si prepara facendo sciogliere il burro in una pentola, poi si aggiunge la farina setacciata, si mescola bene poi il latte caldo, e, continuando a mescolare, si aggiungono un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata. Porta a cottura. Prendi una teglia, metti sul fondo uno strato di besciamella, uno strato di pasta, ragù, besciamella e forma grattugiata. Ripeti almeno per 5 strati. Cuoci in forno caldo 180 gr. per 35-40 minut
La mia storia
Questa ricetta mi fa tornare indietro nel tempo a quando da piccolina non vedevo l'ora che arrivasse la domenica per mangiare le lasagne fatte dalla nonna e dalla mamma, il profumo del sugo avvolgeva la casa e questo era il profumo che si sentiva al mattino al posto del caffè. Poi rimanevo affascinata da come veniva tirata la pasta con il mattarello e ogni tanto quando ero ancora a letto sentivo il mattarello che faceva lo "schiocchio" ed era quindi facile capire che era la giornata delle lasagne.. Poi sono cresciuta e anch'io ho imparato a tirare la pasta con il mattarello anche se ancora non fa lo schiocchio ... Buon appetito
annalisa, FC il 26 giugno 2018