Melanzane ”ballerine”
Ingredienti
  1. 2 melanzane tipo lunghe e media grandezza

    1 cipolletta

    10 pomodorini tipo ‘datterino’

    Sale e pepe q.b.

    Mollica di pane raffermo

    Prezzemolo

    Qualche cappero

    1 cucchiaio formaggio pecorino

    Q.b.  pane grattato

    3 bucce pomodoro per decorare

    Alcune foglie basilico fresco

La ricetta
Per creare questa simpatica variante, prima di tutto bisogna cercare 2 melanzane della stessa lunghezza e grossezza, vanno bene quelle leggermente lunghe viola scuro. Per iniziare tagliare le bucce delle melanzane, lavarle e asciugarle poi servendosi di uno scavino incidere la buccia in modo da creare la linea che dovrà simulare l’interno delle scarpe, finito di fare la sagoma, livellarle anche sotto in modo che una volta farcite stiano dritte e ferme. Svuotare le melanzane dalla loro polpa e raccoglierla in una terrina e metterla da parte. Quindi salare con il sale grosso la parte interna delle melanzane e disporle con la parte incisa su di una gratella a perdere l'acqua di vegetazione per circa 30 minuti. Con parte della buccia delle melanzane tolta ritagliare 4 piccole strisce (tipo julienne) in modo da realizzare i nastri. Intanto, tagliare la cipolletta a tocchetti e unirlo alla polpa di melanzana, con un po’ di olio di oliva, aggiungere i pomodorini, sale, pepe prezzemolo, qualche cappero e cuocere il tutto per circa 10 minuti finché la polpa delle melanzane non risulti morbida. Infine aggiungere la mollica di pane e qualche foglia di basilico. Quindi riprendere le melanzane scavate e ungerle con un po’ di olio e origano, metterle in un cartoccio di carta alluminio dentro un contenitore con un dito di acqua e passarle in forno per 30 minuti a 200°, affinché si ammorbidisca la buccia. Quando saranno pronte, aprire il cartoccio e lasciandole già disposte così, riempirle con il composto appena preparato e ricoprirle schiacciando bene la superficie con un po’ di pane grattugiato e altro pecorino. Ungere le scarpette con un pennello unto di olio e posizionare le striscioline preparate a sopra le “ballerine”…(vedi foto). Infornare il tutto per altri 30 minuti a 180°, fino a quando si vedranno le melanzane morbide. Una volta che le melanzane sono pronte, non resta che decorarle con due roselline di pomodoro ricavate ritagliando le bucce e arrotolandole su sé stesse, poi fermate con uno stuzzicadenti su ogni scarpetta, completando con una fogliolina di basilico.
La mia storia
Le melanzane ripiene sono una "tradizione" di famiglia, una delle classiche ricette della nonna. Consiglio di mangiarle a temperatura ambiente, o comunque non molto calde specialmente d’estate che è il periodo dove abbondano a km. zero da sud a nord. Per accorciare i tempi di cottura è meglio comprarle non troppo grosse Naturalmente questa è una allegra variante delle “solite” melanzane ripiene, che si possono fare con svariati ripieni con o senza carne, tonno, o prosciutto cotto. Il ricordo legato a questa ricetta mi porta lontano nel profondo Sud, dove andavo a passare le mie vacanze estive dopo la chiusura delle scuole. Ero bambina quando passavo le mie giornate tra mare e campagna con gli zii paterni, perché mio padre era un siciliano doc, e amava tornare nella sua terra almeno d’estate…Ricordo che ci si riuniva tutti nella casetta di campagna dove le mie zie preparavano paste condite con le melanzane fritte. appunto melanzane ripiene in vari gusti, pomodori ripieni …tutto si poteva mangiare anche non scaldato anzi meglio, visto le temperature del posto…e poi via a giocare con i cuginetti! Oggi le ripropongo ai miei amici ma giocando sull’ “occhio vuole la sua parte”…
rosa maria, TV il 11 luglio 2018